Stailuan per Moleskine

Cliente: Moleskine
Data: aprile/maggio 2021
Attività:
realizzazione di una serie di immagini, composizioni e stories, in linea con il mio stile, da pubblicare su Instagram nel mio profilo @stailuan, per invitare il pubblico a partecipare alla challenge di Moleskine “Share your color Journey“.

Il viaggio del mio progetto #STAILtone non finisce mai e, stavolta, al posto delle “solite” mazzette colore porto con me i coloratissimi taccuini Moleskine.
Sapevi che non fossero solo neri? Esiste una vasta gamma di colori di copertine, che puoi abbinare alla tua persona lasciando da parte per una volta il nero, anche se sta bene con tutto.

English Version.
My #STAILtone journey keeps going, and this time, Moleskine’s colorful notebooks join me on my creative meanderings instead of my signature color swatches.
Did you know that Moleskine notebooks don’t only come in black? There’s a wonderful selection of colors to choose from, select one that most reflects who you are; it’s true, black goes with everything but so do colors!

Da molti anni sono presente su Instagram con gli scatti che, nel tempo, avete avuto modo di conoscere come parte del progetto STAILtone, che altro non sarebbero che le tonalità di Style1. Le tonalità che girano attorno alla mia vita. L’idea alla base del mio progetto era quella di presentarmi su Instagram come un grafico, un writer e un creativo, ma in modo differente dal solito, e quindi non postando le solite immagini da portfolio, ma creando qualcosa di più adatto alla piattaforma. Quello del grafico è uno dei famosi lavori “che non fiscono mai”, quando vado in pizzeria – ad esempio – controllo prima l’impaginazione del menù, ovviamente la critico, e poi scelgo cosa ordinare.
Ma in ogni istante della mia vita, soprattutto, non posso fare a meno di amare i colori, accostarli, ed apprezzarli in tutte le loro tinte.
Perché non esiste un colore bello o un colore brutto, ma esistono colori più adatti di altri in determinate situazioni.

English Version
I’ve been on IG for a few years now with my shots which you have come to know as the STAILtone project which are basically Style 1 hues. The hues that surround me every day. The idea was to present myself as a graphic designer, a writer, an artist on Instagram but in an unusual way and therefore not by posting the usual portfolio favorites but by creating something that would be more in synch with the platform. A graphic designer’s work is notoriously never done, for example when I go out for a pizza, first I check out the menu’s layout, I can’t help but be critical of it, then I place my order. 
But in my every waking moment ,I cannot help but love colors, combine them and appreciate their every nuance.
Because there is no such thing as a beautiful or ugly color, there are simply colors that are more suitable in given circumstances.


Il lavoro del grafico, e quello del graffiti writer, vede una ricerca continua della linea perfetta, cercando di trovare un equilibrio tra minimalismo estremo e stile barocco, teso soprattutto a dimostrare di “saper fare”. Dietro a ciò c’è un enorme lavoro di ricerca, bozzetti e idee messe su carta; anche in un’epoca in cui il computer e le app sembrano fare da padrone assolute.
Un tratto semplice, come quello del pennarello nero su carta, è in realtà il frutto di anni di prove e bozzetti preliminari e tutti i writer come me, e moltissimi grafici, hanno avuto almeno un “book” per questi studi.
Per una volta capovolgo il paradigma facendo sì che la bozza divenga il contenitore del taccuino.  Sono quindi felice di partecipare alla Creativity Challenge “Share your color journey” insieme agli amici di @moleskine. Nella challenge andremo ad accostare insieme i colori che più amiamo, creando delle composizioni più personali possibili.
E tu? Sei pronto a metterti in gioco? Scarica il template e lasciati ispirare da quello che ti sta attorno. Aspettiamo di vedere il risultato straordinario della tuo creatività.
@moleskine #mymoleskine #mymoleskinestory

English version.
Integral to a graphic designer and graffiti writer’s job is the constant pursuit of the perfect line, trying to find the balance between extreme minimalism and a baroque elaborateness, while showing one’s abilities. Behind this lies much research as well as sketches and ideas on paper even in this day and age of computers and apps.

A simple stroke, for example of a marker on paper, is the result of years of trial and error, preliminary sketches and all writers such as myself have filled at least a notebook full of lines they have diligently studied and explored.

This time I am turning the paradigm upside down: by making my sketches the framework in which the Moleskine notebooks are surrounded by. 

I’m kicking off the “Share your color journey” Creativity Challenge with @moleskine: download the template and create your own composition using your favorite color scale and medium.

What about you? Are you ready to play? Download the template and become inspired by the world around you. We can’t wait to see where your creativity leads you.
@moleskine #mymoleskine #mymoleskinestory 


Il cattern dipinto su questa Moleskine rappresenta il tipico andamento del mio lavoro che passa tra grafica e graffiti, portando evoluzioni progettuali con gli stili di uno, tornando indietr, rivedendo e semplificando con i dettami dell’altro settore, per poi tornare a quello di prima più raffinato e potente.
Il gatto da cui è nata questa texture nacque come illustrazione vettoriale del mio @behappyproject con delle linee molto sinuose ed arrotondate, poi passò a diventare un graffito aggiungendo colori per renderlo più ricco su parete, infine decisi di riprenderlo semplificandone le linee e riportarlo al minimo necessario per riconoscerlo ancora come figura di gatto, ma che potesse diventare un pattern super geometrico. E una volta ottenuto questo, è tornato ancora una volta su parete (e su tela) mantenendo le linee base, ma arricchendosi delle sfumature e dello “sporco” delle bombolette spray.
E tutto questo si riassume in studio, evoluzione, passione, che passano per la ricerca della forma e delal novità, che passa per tentativi e per errori che -solitamente- realizzo prima sempre su carta, perché il digitale è meraviglioso, ma la sensazione di toccare la carta ed annusare il colore, e magari sporcarmi le mani, restano comunque un’esperienza che non posso fare a meno di avere nella realizzazione dei miei progetti.

English Version.
The “cattern”  depicted on this Moleskine notebook is particularly representative of my work which moves between graphic design and graffiti writing, as I bring the evolutions of one form forward, then turn back on my steps as I revise and simplify the work within the principles of the other art form, to ultimately create something that is more refined and powerful than the original idea. 
The cat pattern was born from  a vector graphic I created for my @behappyproject with sinuous and rounded lines which then evolved into a graffiti by adding colors to enrich it on walls and ultimately I decided to bring it back by simplifying the lines to  a bare minimum so as to simply be recognisable as a cat but which could also be a geometric pattern and design. And once I reduced it to its essence, it went back on walls and canvases maintaining the original lines but enriched with shading and the overspray from the aerosol paint cans.
All of the above comes together in the studio, evolution, passion in a pursuit of discovery of new shapes, that is a trial and error process which I -usually- always sketch out on paper first, because, yes, digital is amazing, but that feeling of putting pen to paper, of smelling the scent of colors, of getting my hands dirty are essential to my work.