MZM: che cosa significa.

Stai cercando in tutti i modi di capire che cosa significhi MZM e non riesci a capire che cosa significhi MZM?
MZM: questo è proprio un bel problema.

Fortunatamente sei arrivato, o arrivata, in questa pagina dove ti verrà spiegato il significato di MZM. Probabilmente utilizzi Instagram, magari segui la pagina Cose Brutte Impaginate Belle (@cosebrutteimpaginatebelle) e più volte ti sei imbattuto nella sigla MZM e quindi, non capendo che cosa significasse, e non trovando aiuto, hai aperto uno dei principali motori di ricerca e hai digitato una stringa che potrebbe essere “significato MZM” o ancora meglio “che cosa significa #MZM?“, con il simbolo “#” davanti al termine MZM.

Potrei continuare a lungo, ad esempio spiegandoti che la parola MZM è preceduta dal simbolo # perché è un hashtag e a questo punto dovrei darti una inutile per te, quanto doverosa se fossi un sito come quello di Aranzulla, spiegazione di questo. Perché nel web non è importante dare veramente dei contenuti, ma scrivere testi in ottica SEO cercando di inserire al loro interno di tutto e di più, costringendoti a restare in questa pagina un botto di tempo, facendo credere a Google che sia importante ed interessante. Più tempo passerai all’interno di una pagina, più il contenuto verrà ritenuto interessante, #einvece ti sto solo sfavando l’esistenza ripetendo sempre quei due concetti, rigirandoti con frasi differenti sempre la stessa cosa, creando un’attesa e non fornendoti il risultato sperato.

Ma non è fastidioso?
Certo che lo è.
Ad ogni modo io non so #gnente di SEO, ma potrei chiosare con un ottimo “Sei PerSEO? Trentaseo“.

#MZM è una delle prime shopper realizzate tra i gadget del progetto Cose Brutte Impaginate Belle.

Resta il fatto che, trovare escamotage per farti stare più tempo possibile all’interno di un contenuto, vale anche per i post di Instagram.

Perché credi che gli influencer pongano continuamente quesiti all’interno dei loro post?
Perché sono interessati al tuo punto di vista? Suvvia. Questo è quello che vogliono farti credere.
La realtà è ben diversa: le cosiddette CALL TO ACTION, che in italiano potremmo tranquillamente definire DOMANDE, non servono ad altro che per provare a generare engagement portandoti in modo naturale, e non percepito come una forzatura, a lasciare commenti. Più commenti saranno presenti nel post, più l’algoritmo di instagram lo valuterà come interessante, più lo valuterà come interessante, più lo proporrà ad altri utenti, che leggendolo lasceranno altri commenti e così via.
MZM che fastidio.
E più tu scriverai, più resterai all’interno del post, magari per leggere anche i commenti degli altri, e più il solito algoritmo calcolerà come “utile” o “valido” quel contenuto.
Che robe. Che tristezza. Che MZM.

Ma torniamo a noi: siamo qui per parlare di MZM che, dicevamo è sia un hashtag ma anche un acronimo.
Andiamo quindi con ordine.

Un hashtag è una parola preceduta dal simbolo # (cancelletto) ed è utilizzato nei social network come aggregatore tematico. L’hashtag può essere creato da un utente inserendo il carattere cancelletto # davanti a una parola che può essere composta da lettere, cifre e sottolineature; non sono invece permessi spazi e caratteri speciali. La ricerca di un hashtag restituisce tutti i contenuti che sono stati etichettati con esso, al netto che questi siano stati pubblicati senza restrizioni di privacy.

Un acronimo, invece, è una parola formata con le iniziali di altre parole, in pratica una sigla. Ecco quindi la prima scoperta del giorno: MZM è un acronimo composto da tre parole di senso compiuto.

Quante cose stiamo scoprendo solo per capire il vero significato del termine MZM, che viene costantemente utilizzato ne “La Situa“, la saga presente nelle stories del profilo Instagram Cose Brutte Impaginate Belle, un profilo che tratta la tematica del disagio, in chiave ironica, seguendo una linea grafico-stilistica basata sull’utilizzo della font Helvetica e del bianco e nero.

Le dita scorrono rapide e i pensieri fuggono veloci mentre noi continuiamo pensare solamente al tempo che stiamo perdendo per scoprire il significato di MZM, ma a questo punto potrei chiederti: è tempo perso o è tempo speso ad arricchire la tua conoscenza e quindi a formarti come persona?
#MZM: in realtà non c’è una risposta giusta o sbagliata, ma mille sfumature di MZM che vibrano nell’aere.

Ad ogni modo credo tu stia qui dentro da fin troppo tempo e mi sento oggettivamente infame a non averti ancora snocciolato il significato di #MZM.

Diamo quindi una definizione: MZM è l’acronimo di Ma Zio Merda.
Molto semplice.
Sei deluso vero? La risposta è dentro te, ed è ABBASTANZETTA.
Credevi in qualcosa di più roboante, ma il problema della vita è sempre quello: sono le attese a creare delusione.

MZM è un’esclamazione dialettale proposta come risposta ne La Situa, e proviene dalla provincia di Gorizia, sebbene la sua origine non è certa, ed è stato scoperto avere parecchie declinazioni in tutta Italia. Potremmo definirla come una sorta di imprecazione soft, utilizzata per non scadere nella bestemmia.
Un #MZM buttato lì non crea scalpore, non suona blasfemo, ma dà quel tocco di ignoranza necessaria ad esprimere del disagio su un dato argomento.

I primi tempi in cui venne utilizzato, i brutters (così vengono definiti i follower di Cose Brutte Impaginate Belle, anche se a dire il vero è un diminutivo di CosiBrutter) ne furono subito affascinati, ma si crearono delle difficoltà a livello di comprensione del termine MZM, che potremmo andare a suddividere in due principali filoni:

Coloro i quali leggevano MAZIO MERDA, credendo che la parola “Mazio” fosse un nome proprio non ben definito, verso il quale io nutrissi molta acredine;

Coloro i quali credevano si trattasse dell’invettiva “LAZIO MER*A” nascosta in questo modo, per motivi a me ancora meno chiari, ma vi sto semplicemente enunciando i due feedback principali forniti dalla community.

Dopo svariate stories e centinaia di spiegazioni, si riuscì a far capire che #MZM significasse banalmente MA ZIO MERDA e la sua diffusione nel suolo italiano era ormai enorme. Chiaramente i nuovi arrivati non sono in grado di capirne il significato e mi inviano costantemente la richiesta in DM “scusa, che cosa significa #MZM?“. La risposta, in questo caso, non è dentro di loro ma nel GLOSSARIO, che si trova nelle stories in evidenza del profilo. E ora per questioni di ricerca nel web, anche in questa pagina.

Concludo ricordando che, ormai, è prassi andare al mare e scrivere #MZM sulla sabbia, perché il disagio è liquido e va sempre palesato. Amico stretto di Ma Zio Merda è VACCAMASTELA, che invece non è un acronimo ma deriva sempre dalle zone di Monfalcone e Trieste. Ma questa è un’altra storia che verrà raccontata in un altra puntata.
MZM, tocca aspettare.